Instagram | Marzo 2014

Passi tutti i mesi invernali sognando l’arrivo della primavera e, finalmente, eccola qui all’improvviso con tutte le sue meraviglie: le giornate che si allungano, la nebbia che lascia spazio al sole, i vestiti leggeri, le prime corsette all’aria aperta, l’influenza… Proprio così, io sono quella che appena le temperature si alzano se ne va in giro spavalda in jeans, T-shirt, capelli bagnati post-allenamento e poi – come da copione – si ammala.
Ma andiamo per gradi:

  • Domenica 16 marzo io e Cora abbiamo partecipato alla nostra prima gara di Canicross. Di cosa si tratta? Si tratta di una corsa su percorsi naturali fatta con il proprio cane, legato alla vita del padrone da una lunghina elastica.
    Quella a cui abbiamo partecipato è stata la prima gara del genere nella provincia di Cremona: si snodava per 5km su fondo sterrato nella campagna soresinese. Nello scatto fatto appena dopo l’arrivo, ecco Cora felice e fresca come una rosa. Io ero altrettanto felice ma meno fotogenica.
  • Sono contenta dell’inaugurazione delle fermate Isola e Garibaldi della metropolitana lilla perché mi permettono di raggiungere la stazione di Milano Porta Garibaldi in pochi minuti. Unico disappunto: perché gli interni dei vagoni non sono lilla?!
  • Una mattina stavo passeggiando nel quartiere Isola, quando mi sono imbattuta in un vecchio amico che non vedevo da un sacco di tempo: Hello Spank!
  • Domenica di shopping sportivo con Marco: per lui delle nuove scarpe da trekking mentre per me una camicia a quadri North Face… ed è subito escursione in montagna!
  • A volte dal finestrino del treno in procinto di partire può capitare di cogliere delle belle scenette: seduto su una panchina di Milano Porta Garibaldi un padrone affettuoso coccola il suo cagnolino, indifferente dei pendolari dell’ora di punta che gli sfrecciano accanto.
  • A volte, invece, sulla metro becchi la tua collega in trance post-lavorativa e ne esce fuori una foto non male.
  • Gli ultimi giorni di marzo sono stati pieni di belle cose: ho trascorso la serata di giovedì 27 in compagnia della mia omonima Eleonora per una sana cenetta da That’s Vapore e poi per un giro alla mostra dedicata a Gustav Klimt (vi consiglio di acquistare online i vostri biglietti perché le file all’ingresso sono spaventosamente lunghe); venerdì sera, invece, alla presentazione di Due gradi e mezzo di separazione (ve ne ho parlato qui); e poi il weekend passato con Marco e Cora nella nostra casa che sta ormai prendendo forma e colore.